Skip to content

Vini muffati e formaggi erborinati.

16 settembre 2012

Oggi vi voglio raccontare la bella esperienza fatta lo scorso Giugno presso il Domus Park Hotel di Frascati.

Questo evento è stato gestito con molta competenza dall’AIS delegazione Castelli Romani.

I vini degustati sono stati nell’ordine:

Château Suduiraut 1999 Premier Cru Classé de Sauternes. Composto da 90% Semillon e 10% Sauvignon con gradazione alcolica del 14%. Colore oro carico, all’olfatto note di gomma, zafferano, albicocca secca e miele. Gusto lunghissimo. Ricordo di aver sentito intorno a me molti dire “bono”. Abbinabile a piatti di cucina orientale speziati e piccanti.

Château Climens 2004 Premier Cru Classé de Sauternes . 100% Semillon e gradazione 13,5%. Vino di un bel colore dorato che profumava di camomilla, cedro candito. Minerale ed affumicato. Al gusto sapido, fresco ed acido.

Con Maculan Acininobili 2004 siamo tornati in Italia. Composto di uve Vespaiola al 100% con gradazione di 12%. Affinato in botti nuove per 2 anni. Bel colore oro carico, profumato di fiori, funghi, terra bagnata, olive in salamoia e caramella d’orzo. Bella spalla acida che bilancia la dolcezza.

Siamo quindi passati al centro Italia con il Muffato della Sala 2007 composto da 60% Sauvignon blanc ed il restante 40% da Riesling, Traminer, Grechetto e Sauvignon. Alcool 12,5%. Questo noto vino è prodotto da Antinori Castello della Sala che lo affina 6 mesi in barrique. Giallo paglierino con riflessi oro chiaro, al naso è minerale con sentori di roccia e iodio, delicato ed elegante. Dal sorso dolce, morbido con finale salato.

Rimaniamo al centro (Italia) con il Muffo 2009 di Sergio Mottura. Gradazione 13,5% e 5,7 di acidità. Oro topazio con sentori di pesca, ananas, mela cotogna, miele e pasticceria. Aromatico e non molto dolce al gusto con chiusura dai toni secchi e amarognoli.

Molto interessanti sono gli accoppiamenti di questi vini che non dovrebbero mai andare con i dolci, ad eccezione forse del Muffato della Sala, ma con il foie gras, il paté di cacciagione, le salsicce di fegato, il rognone di vitella e la coratella con carciofi, e magari azzardando un pochino con i frutti di mare crudi ed il pollo arrosto con patate e rosmarino.

Noi li abbiamo abbinati con i formaggi Roquefort,  Stilton, Gorgonzola e Basajo. Sono risultati, per me, eccezionali gli abbinamenti Acininobili e Roquefort, Stilton Climens, Gorgonzola Suduiraut e Basajo Acininobili, interessanti anche Roquefort Muffato, Stilton Suduiraut e Gorgonzola Muffato.

Grande esperienza. La consiglio a tutti e speriamo che il Delegato Fabrizio Gulini possa replicarla per coloro che non hanno potuto apprezzarla alcuni mesi fa.

From → Uncategorized

Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: