Skip to content

Everyone loves pasta! Soprattutto se è cucinata da Salvatore Tassa.

27 gennaio 2013

Immagine

Ieri sera ad Acuto presso i locali del Nù Bistrot si è svolto un interessantissimo evento a base di pasta Felicetti cucinata da Salvatore Tassa.

La bella stanza del Nù era sold out. Ho visto alcuni avventori gustare le loro pietanze sul bancone. Il prezzo accessibile, la qualità della pasta Felicetti, la competenza con cui Walter Tassa e i suoi colleghi gestiscono la sala e soprattutto la possibilità di gustare così tanti piatti di pasta cucinati dall’Artista e Cuciniere Salvatore Tassa ne ha fatto un evento irrinunciabile.

Partenza alla grande con i conchiglioni freddi ripieni di verdure. Pietanza con un effetto piacevole e rinfrescante dovuto al sushi vegetale. Un piatto sicuramente da riprovare la prossima estate.

Le penne al salmone e gin tonic sono state una sorta di sostituto dell’aperitivo. Complimenti a Salvatore per non aver fatto “ammosciare” i grandi, sottili e lisci pennoni.

Con i fusilli all’amatriciana e cipolla bruciata ho pensato che se il Cuciniere dà così del tu alla cipolla è perché forse, in un campo di cipolle, ci deve essere nato o cresciuto.

Immagine

La Carbonara by Salvatore Tassa (piatto del 2000) è stato uno dei piatti della serata anche grazie alla venatura di arancia presente.

I rigatoni al nero di seppia, spinaci croccanti all’olio di nocciola e crudo di calamari è stata un’altra pietanza cult dalle percezioni stratificate in bocca e con una cottura al chiodo. Come dire il mare ad Acuto, e con la sensazione di degustare un piatto di pesce che va oltre il dimensionale noto, e che forse potrebbe aprire degli scenari degustativi già provati con la caccia che il nostro cuciniare ha ora in lista al ristorante Colline Ciociare, al piano di sopra.

Immagine

Salvatore me ne aveva già parlato al telefono, ma quando ho visto ed assaggiato il Sallambò ripieno di crema di Kamut Khorasan non credevo ai miei occhi. La crema è stata ottenuta facendo scuocere la pasta, e il risultato è di una leggerezza ed equilibrio unici di un dolce non dolce come piace a me.

Gran finale con delle magistrali linguine affumicate a cacio e pepe. Questa era un vero cacio e pepe, senza cremine e varie mantecature, e fatta di sola pasta cotta alla perfezione con formaggio e pepe spolverato sopra, così come facevano i pastori e come Salvatore ha tenuto a ricordare. Semplice, buonissima e vera.

Immagine

Oltre alla bontà di quanto mangiato, di questa serata mi resteranno il calore dell’accoglienza e dell’ambiente del Nù e la grande perizia e passione di un Artista Cuciniere.

 

Nù Bistrot

Via Prenestina, 21

Acuto – FR

Tel. 077556372

From → Uncategorized

Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: