Skip to content

Satricum: brilla una nuova stella nella Pianura Pontina.

26 dicembre 2013

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Che nella Pianura Pontina fosse nata una nuova realtà della ristorazione lo avevamo capito da molto tempo. Abbiamo provato a prenotare una visita da più di un anno, ma la disponibilità di alcuni di noi, relativa solo alla giornata di domenica, non aveva finora permesso una visita da Satricum alle Ferriere. Qui, infatti, la domenica si celebra un rinomato brunch, ma crediamo che, al di la della convenienza economica, non sia giusto cercare di capire la validità della proposta di un ristorante in queste occasioni, dove magari si viene disturbati anche da eventuali bambini urlanti a seguito di famiglie allettate dall’incredibile rapporto qualità/prezzo.

Come ci si è presentata l’occasione di una domenica brunch-free, ci siamo immediatamente messi sulla strada per Satricum.  Certo percorrere le statali Pontine non è certo edificante perché si attraversa un territorio saturo di siti industriali ed ex, capannoni commerciali e brulla campagna, ma già avvicinandosi alla meta ecco spuntare belle coltivazioni ordinate di kiwi e qualche vigna. Usciti dalla statale, il paesaggio cambia ed ecco la vera campagna con le vigne, il borgo de Le Ferriere con i resti dell’antica Satricum, le rimembranze di Mater Matuta e appena dopo la Cantina di Casale del Giglio ecco la bella villa trasformata in ristorante.

Come varchiamo la soglia di Satricum siamo accolti con molta gentilezza e accompagnati al tavolo. Ci colpisce subito la competenza del personale di sala che ben ci illustra il menù. Decidiamo di dare fiducia allo chef e scegliamo il menù degustazione di otto portate a 48,00 €.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

La carta dei vini non è estesa ma molto ragionata, nel senso che propone i vini locali di Casale del Giglio in prima istanza, quindi delle bottiglie con un ottimo rapporto qualità prezzo e dulcis in fundo le preferenze di Satricum.

Il menù a base di pesce ci ha fatto scegliere il Riesling di Falkenstein seguito dal Bianco 2009 Amphoreus di Paraschos.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Diamo inizio alle “danze” con piacevole topinambur alle due consistenze da mangiare rigorosamente con il suo cannolo al nero. Questa pietanza è stata accompagnata da una bollicina offerta dalla competente Sommelier di nome Sonia.

Mentre battagli per tirare su il primo antipasto con il friabile cannolo, senti il tuo corpo che si distende dal viaggio e pulisci il bicchierino con rinnovata energia usando, alla fine, anche i grissini o la zucca essiccata.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Si sale altresì di livello grazie al gambero rosso, di Anzio, marinato con la squisita cicerchia di Ponza. Un gran piatto semplice e al tempo stesso articolato tra terra e mare e che quindi arriva subito al palato e immediatamente dopo al cervello.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Il successivo piatto era il San Pietro, terra di Itrana, cavolfiore e neve di patate. Pietanza questa ben strutturata, ma con gli elementi leggermente esuberanti e che andavano a coprire un poco il pesce. Crediamo che bisognerebbe lavorare questo piatto in sottrazione in modo da esaltare il piacevole contrasto tra l’oliva Itrana e le patate ghiacciate che però non dovrebbero coprire più di tanto il notevole San Pietro. Noi abbiamo goduto alla grande gustando il pesce con una leggera velatura dell’accompagnamento e divertendoci alla fine a mangiare il piacevole contrasto ghiaccio-sapido dello stesso.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Lo Chef ha intelligentemente dato seguito alla degustazione proponendoci una pietanza rinfrescante composta da mousse di gamberi bianchi di Anzio con caviale e crema di patata cotta a bassa temperatura e germogli.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Tanto per rimanere in tema di qualità della materia prima è arrivato sul tavolo un tonno godibilissimo nell’aspetto e nel gusto, tra i migliori in assoluto mangiati da noi.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Abbiamo proseguito con un gran trionfo del palato tramite la zeppola di astice accompagnato da un’interessante crema di carciofi e gel di Cynar su un rinfrescante pecorino ghiacciato. Gran piatto, pieno di contrasti piacevolissimi.

Pensavamo ormai al dessert, ma abbiamo ricevuto il colpo di grazia per un gran finale da “paura”. Che dire del risotto al nero di seppia con gamberone e cicoria croccante? Piatto (vedi foto iniziale) emozionante e completo con piacevole contrasto dolce sapido che fa capire tutta l’esperienza dello Chef Max Cotilli, seguito subito da un’eccellente triglia di scoglio che aveva con se tutto il profumo e sapore del mare Laziale.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Ripercorrendo la strada verso casa siamo rimasti ancora rapiti dalle piacevoli sensazioni a contrasto che ci avevano donato tutte le pietanze insieme al garbato e preciso servizio di Sonia, che accompagnata da un giovane e già valente collaboratore, ci ha fatto vivere un’esperienza rilassata e godibile e comunque di un livello che appartiene a ristoranti stellati.

Siamo convinti che questi valenti imprenditori sapranno presto superare delle piccole ingenuità, ancora presenti nella loro proposta, e che presto saranno annoverati nelle guide del settore con il rilievo e l’importanza che essi meritano.

Per adesso sono per noi, e crediamo l’Italia tutta, un fulgido esempio, che grazie alla crescita professionale acquisita presso i migliori ristoranti, e al loro coraggio, sono voluti tornare sul luogo di origine per esaltarne, con l’acquisita tecnica, l’enorme potenziale dei prodotti del territorio.

Bravi, continuate con questo coraggio. La speranza è che il vostro cammino sia presto seguito da altri che vogliono far bene il loro mestiere e così facendo sappiano risollevare l’offerta di una rinnovata e intelligente ristorazione Italiana, finalmente al servizio dello star bene del cliente e a prezzi finalmente accessibili ai più.

Satricum

Borgo Le Ferriere

Strada Nettunese 1227

Latina

Tel. +39 3491923153

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

From → Uncategorized

Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: