Skip to content

Ristorante La Trota di Maurizio e Sandro Serva, una grande sinfonia dei sapori.

26 settembre 2014

OLYMPUS DIGITAL CAMERA Ritorno a La Trota di Rivodutri dopo le vacanze estive. La giornata è nuvolosa e il luogo sembra ancora più magico con il verde del bosco che incontra i colori pastello del fiume. OLYMPUS DIGITAL CAMERA Vedo alcune trote come sospese nella corrente e da lontano ecco arrivare una coppia di giovani cigni. OLYMPUS DIGITAL CAMERA Hiromi mi raggiunge sul ponte con un calice di Champagne che riesce a rendere ancora più dolce questo momento. Incontro Maurizio e Sandro Serva in sala e mi preparo alla nuova avventura. Vedo alcuni piatti nuovi nel menù e decido di assaggiarli insieme a una “vecchia” entrata alla quale non riesco a rinunciare. OLYMPUS DIGITAL CAMERA La panzanella è un’esplosione del gusto. La ricordavo ottima, ma i fratelli Serva sono riusciti ancora a migliorarla. Questa è freschezza allo stato puro. OLYMPUS DIGITAL CAMERA Le cosce di rane in gomitolo di patate, arancino di riso e salsa di radici di prezzemolo sono uno splendido inizio che accompagno con una Ribolla 2001 di Josko Gravner. Io ho avuto il piacere di berlo più volte, provando varie annate. Questo è un vino complesso, multidimensionale, emozionante, appagante ed al tempo stesso dalla beva compulsiva. Speriamo che i vignaioli artigiani riescano sempre più a darci queste emozioni attraverso i loro vini. Questo è un gran vino, di un grande vignaiolo!

OLYMPUS DIGITAL CAMERA La pietanza denominata “Come dire insalata di pollo” sembra riportarmi fuori dalla sala, proprio sull’ampio campo di fronte al ristorante. OLYMPUS DIGITAL CAMERA Mi reco idealmente sulla riva ombrosa del fiume, tanto è rappresentativa di un luogo così silvestre, la zuppa fredda di gamberi di torrente, strigoli, fichi al timo limone. Godibilissima, ancora di più in una giornata così afosa. OLYMPUS DIGITAL CAMERA I ravioli di carne, tartufo e cannella sono eccellenti, soprattutto per la leggerezza dell’interno. Il tartufo non è ancora maturo, ma va bene così, perché non soverchia il sapore della carne e della pasta. Accompagno il piatto con il Paleo 1999, il vino di Cinzia Merli de Le Macchiole, del quale vi avevo parlato qui: https://foodwineadvisor.wordpress.com/2013/02/02/i-vini-de-le-macchiole-raccontati-da-unappassionata-cinzia-merli/ OLYMPUS DIGITAL CAMERA Il piccione laccato alle spezie, zenzero candito, mini-cotoletta, salsa e polenta alle ciliegie è la giusta chiusura di un pranzo allo stato dell’arte.

Sono profondamente colpito dall’armonia di tutte le pietanze. Sembra quasi che tutti gli elementi, che le compongono, siano stati orchestrati, da Sandro e Maurizio, in una maniera così perfetta che è quasi impossibile trovare una piccola sbavatura, quando si è investiti dal gusto composito ed equilibrato che sprigionano. Ancora una volta mi rendo conto che l’ospitalità e il gusto, che La Trota riesce a esprimere, hanno una costanza senza uguali. Mi ritengo molto fortunato a frequentare un luogo come questo.

Alla prossima fratelli Serva. Mi raccomando, questa volta, non mi “rubate” troppe foto.

Ristorante La Trota Via S. Susanna, 33 Rivodutri RI Tel. +39 0746 685078 http://www.latrota.com OLYMPUS DIGITAL CAMERA    OLYMPUS DIGITAL CAMERA

From → Uncategorized

Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: