Skip to content

Enotria, la degustazione perfetta.

10 ottobre 2014

Sì è svolta lunedì scorso, presso la Nuova Villa dei Cesari in Roma, una riuscitissima degustazione organizzata da Enotria Terra del Vino.

La bella giornata e la location hanno permesso un’ottimale degustazione di un gran numero di vini del catalogo di Proposta Vini, famosa per rappresentare vini autentici e intelligentemente raggruppati per Progetti.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

L’instancabile Italo, di Proposta Vini, ha deliziato tutti i partecipanti proponendo vini sempre interessanti e molto rappresentativi del loro territorio.

Gli appassionati e i professionisti del settore enogastronomico hanno potuto approfondire la conoscenza di tante notevoli etichette e conseguentemente disegnare la futura strategia degli acquisti enologici.

Ad aiutare la degustazione c’erano alcuni noti Artigiani, tra i quali mi piace ricordare il Pastificio Secondi per gli ottimi assaggi di pasta fresca, Giancarlo Casa, de La Gatta Mangiona, per aver attivato il locale forno profumandolo con le sue pizze, Vitaliano Bernabei che ha deliziato tutti con assaggi della sua Porchetta, elaborata con la carne di Re Norcino. Presente anche il sorridente Francesco Loreti, della Formaggeria di Piazza Epiro, che ci ha “stordito” con dei caci eccellenti.

Non mi è stato possibile assaggiare tutto e tra le cose degustate mi hanno particolarmente intrigato alcuni vini.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Con Torre dei Beati sono stato sulle vette del gusto. I vini Mazzamurello e Trebbiano d’Abruzzo (Bianchi Grilli per la testa) sono da encomio. Qui troverete un mio post: https://foodwineadvisor.wordpress.com/2012/11/19/ci-siamo-sentiti-veramente-beati-bevendo-il-mazzamurello/

L’Aglianico Core di Silvia Imparato si è fatto apprezzare per la facile beva e per il prezzo contenuto. Il Montevetrano invece si è rivelato sempre un grande classico. La bottiglia in degustazione, già ottima, sarà eccellente bevuta tra un paio di anni. Qui trovate alcune note di degustazione: https://foodwineadvisor.wordpress.com/2014/02/26/il-montevretano-e-la-dimostrazione-che-anche-al-sud-dellitalia-si-possono-produrre-grandi-vini-internazionali/

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Sono stati altresì validi i vini di Benito Ferrara. Mi è particolarmente piaciuto il Vigna Cicogna. Notevole la filosofia di Benito che mette molto impegno in vigna e lascia che il tempo faccia la sua parte.

Ho trovato elegante il Friulano Vigne Cinquanta Anni de Le Vigne di Zamò.

Il Bianco Pomice di Tenuta di Castellaro aveva in se tutte le note del mare e della macchia mediterranea dell’Isola di Lipari che si accompagnavano alla mineralità donata dal suolo vulcanico.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Ho trovato piacevole di beva il Petite Arvine di La Source, un’azienda che si distingue anche per la qualità prezzo di tutti i suoi vini. Ottimo come rapporto qualità prezzo e dal sorso piacevole anche il Gamay, sempre di La Source.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Il Coda di Volpe potrebbe diventare un vino emergente a livello Internazionale. Basterà vinificarlo come ha fatto Vadiaperti con il suo notevolissimo Torama usando uve selezionate. Ho trovato piacevolissimi sia il naso che bocca.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

C’era il Vulcano Etna e il rispetto per la sua natura nel Vinupetra di Salvo Foti. Un vino ottenuto dal Nerello Mascalese, unito ad altri vitigni Etnei, buono ed etico, grazie al grande lavoro svolto tramite i Vigneri.

Da sempre apprezzo i vini di Walter Massa e il Costa del Vento 2011, anche se ancora giovane, mi ha nuovamente dimostrato che faccio bene a persistere. Per chi è interessato ad approfondire qui troverà un articolo: https://foodwineadvisor.wordpress.com/2013/12/10/walter-massa-e-il-timorasso-un-territorio-un-vino-un-vitigno/

Il Lazio era rappresentato da Petrucca e Vela tramite Cifione, un blend di Cesanese e Cabernet Sauvignon, il Cesanese del Piglio Superiore Riserva Tellures e Agape.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Podere Fortuna ha i propri vigneti nel Mugello. Qui ci sono altezza e forte escursione termica che hanno permesso di “creare” Fortuni, un elegante vino da uve Pinot Nero. Un “tuffo” nel bosco e sottobosco Appenninico.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Ottimo il vino Majere ottenuto dal vitigno Casetta da La Cadalora. Questo vino sopporta molto bene gli anni e chi lo ha prodotto mi ha raccontato che ai tempi antichi veniva vinificato quando nasceva un figlio, al fine berlo poi al suo matrimonio. Vino rotondo con tannino morbido e una leggera spalla acida che ha permesso una beva molto interessante. Una bella scoperta ed è un vero peccato che siano rimaste solo poche vigne in Vallagarina.

Ho trovato interessante Zu che è il vino di Enrico Sgorbati di Torre Fornello a base di Cabernet Sauvignon e Merlot vinificato senza solfiti aggiunti. Di piacevole beva l’Ottavo Giorno, sempre di Torre Fornello. Quest’ultimo è un vino da uve passite che ha indotto alcuni ospiti ad effettuare un ulteriore assaggio prima di andare via.

Esperienza interessante e coinvolgente La degustazione delle Aziende di Enotria.

Proprio a valer trovare un piccolo difetto devo ammettere che mi sono mancati i vini di Damijan e mi consolo rileggendo questa passata esperienza https://foodwineadvisor.wordpress.com/2014/07/23/damijan-podversic-e-sala-della-comitissa-unaccoppiata-vincente/

Credo che tutti i partecipanti debbano fare i complimenti all’Agenzia Enotria per la gestione dell’evento e la professionalità dimostrata organizzando una degustazione in sostanza perfetta.

Strategica la scelta della data (lunedì pomeriggio) e della comoda location che hanno aiutato la riuscita di un evento (business to business) che ha visto protagonisti i produttori artigiani e i professionisti (buyer) enogastronomici coadiuvati da esperti del settore, giornalisti e blogger.

Mancando la ressa, dell’evento prettamente consumer, si è potuto degustare con attenzione i prodotti di interesse e prima di andar via si è ragionato insieme, gettando le basi per gli ordini enologici futuri.

La certezza è che questo evento riuscirà a canalizzare al massimo queste perle enologiche del territorio verso un’utenza sempre più ampia e consapevole.

Agenzia Enotria

  1.   info@agenziaenotria.it
  2.    facebook.com/AgenziaEnotria

P.S. Tutte le foto della degustazione sono visibili qui https://www.facebook.com/media/set/?set=a.957864764230861.1073742024.774907919193214&type=1

From → Uncategorized

3 commenti
  1. Italo Maffei permalink

    Ciao e grazie per le belle parole. Anch’io mi sono divertito molto e spero che molti abbiano apprezzato il lavoro di ricerca che sta dietro a queste presentazioni. A presto Italo Maffei
    Ps sono contento che ti sia piaciuta la novità di Podere Fortuna e a proposito di Damijan ….è sempre con noi. ciao

    • Complimenti ancora Italo, anche per come avete organizzato e condotto l’evento.
      Avete un grande catalogo pieno di Autenticità e sicuramente Damijan rappresenta molto bene, con tutti i vini che crea, questo concetto.
      Alla prossima.

  2. Mi avete davvero incuriosito con questo vino, mi piacerebbe essere lì loro degustazione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: