Skip to content

L’ONAV, Roma e l’Esperto Assaggiatore.

12 novembre 2015

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

L’ONAV, Organizzazione Nazionale Assaggiatori di Vino, è la più antica organizzazione di assaggiatori di vino. Fondata ad Asti, 64 anni fa, è stata riconosciuta dallo Stato Italiano con apposito D.P.R. nel lontano 1981.

L’associazione conta adesso circa 9000 iscritti, di cui 4000 a Milano, ed è strutturata in sezioni provinciali. In queste sedi, l’Aspirante Assaggiatore potrà seguire un corso, strutturato su 18 lezioni e, una volta superato l’esame finale, accederà alla classe degli Assaggiatori di Vino. Riceverà una patente e sarà inserito nell’albo Nazionale ONAV.

Dopo aver partecipato al corso di secondo livello, superando il relativo esame, diventa Esperto Assaggiatore.

Trascorsi due anni di esperienza degustativa, potrà far parte delle commissioni ministeriali istituite per verificare le caratteristiche organolettiche dei vini DOP.

I professionisti del mondo del Vino, con almeno due anni di esperienza, possono accedere alla qualifica di Tecnici Assaggiatori.

Tutti questi dettagli ci sono stati raccontati, lo scorso 30 ottobre, da Vito Intini, Presidente Nazionale ONAV, che ha altresì presentato alla stampa il programma della sezione di Roma.

Vito oltre che un amabile Ambasciatore della sua organizzazione, della quale ha evidenziato la missione di promuovere una corretta cultura del vino anche, e non solo, attraverso la sensibilizzazione all’assaggio, è anche un manager che ha profuso tanta organizzazione e sviluppo nell’Onav.

Tra l’altro ebbi modo di conoscere anche la sua preparazione tecnica, durante un evento dedicato, in quel di Cori, al Nero Buono, del quale mi fa piacere allegarvi il link: https://foodwineadvisor.wordpress.com/2013/03/23/perbacco-quanto-e-buono-il-nero-buono/

Invece, la presentazione alla stampa del programma, della sezione di Roma, è avvenuta in un luogo che trasuda Romanità Testaccina da ogni pietra: il ristorante Checchino dal 1870.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Autoctono, mi si passi il termine, anche il menù che ha previsto la classica bruschetta, seguita dalle mezze maniche alla Gricia, petto di vitello alla Fornara e torta di ricotta.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

In accompagnamento, a tanta tradizione, sono stati serviti i vini Lini 910 Metodo Classico Millesimato 2010, Eremo Tuscolano Frascati Superiore DOCG 2013 e Piaggia Carmignano DOCG Riserva 2011.

Per informazioni e iscrizioni: Michela Chiadroni mchiadroniroma@onav.it

Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: