Skip to content

L’Hotel Punta Rossa e l’incanto del Circeo

11 luglio 2017

Era da molto tempo che pensavamo di abbinare un soggiorno in una struttura alberghiera, alla visita di quelle di tipo ristorativo, nel non troppo lontano Litorale Pontino. L’occasione propizia è capitata di recente, cioè quando verso la fine dello scorso mese si sono svolti tre eventi serali in questo fortunato territorio.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Dopo una rapida ricerca sulle strutture più caratteristiche e vicine a Essenza, Il Giardino del Pane, ‘Ndino e Gusto & Tradizione, la scelta è andata verso l’Hotel Punta Rossa di San Felice Circeo.

Già percorrendo via delle Batterie, la strada che dal centro storico di San Felice, si arrampica sullo storico promontorio decantato da Omero nell’Odissea, siamo stati rapiti da un territorio dotato di una bellezza ammaliante. Certo la mitica Maga Circe abitava in un posto meraviglioso e la prima prova c’è stata data dall’ampia veduta panoramica sulla spiaggia di San Felice. Abbiamo goduto della bellissima veduta, proprio prima che la via, dopo la curva a destra, ha iniziato a scorrere parallela al mare.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Siamo arrivati a destinazione prima di pranzo. La stanza che c’era stata assegnata non era ancora disponibile ma c’è stato comunicato il suo numero. Il ricevimento ci ha invitato a lasciare i nostri bagagli in prossimità del divano, posto di fronte al bancone, indicandoci la via del mare e della piscina dove abbiamo trascorso qualche ora in attesa delle ore 15, quando effettivamente potevamo prendere possesso di quanto prenotato. Risalito il sentiero, proprio all’ora concordata, visto che non siamo stati chiamati, possibilmente prima, come promesso. Dopo una lunga e preoccupante ricerca dei nostri bagagli, siamo stati accompagnati in stanza da un gentilissimo facchino. Il tempo di appoggiare le valige, metterci meglio in libertà e siamo andati di nuovo verso il mare, proprio per finire di goderci la sua bellezza. Siamo rientrati poi verso la stanza, in tempo per partecipare alla cena che già pregustavamo e che ha avuto luogo nel ristorante Essenza, del giovane e talentuoso Chef Simone Nardoni. Abbiamo avuto qualche perplessità a individuare la posizione della stanza, in quando il numero che ci era stato comunicato non corrispondeva a quello che avrebbe dovuto essere presente vicino alla porta. Una rapida occhiata alla chiave ci ha fatto capire che la stanza pre-assegnata ci era stata cambiata, senza nessun tipo di avviso, e che la nostra sarebbe dovuta essere quella in fondo al corridoio, dotata altresì di ampio terrazzo esterno a penisola, dal quale avremmo potuto deliziarvi di bellissime foto e non di quello minuscolo, rientrante e chiuso da un arco in dotazione alla nostra stanza riassegnata.

IMG_0900

Un terrazzo così piccolo che per aprire le imposte abbiamo dovuto spostare una sedia e il minuscolo tavolo a corredo. Al di là del poco godibile spazio esterno, quello che ci ha rammaricato è di aver usato un numero di stanza diverso da quella successivamente e effettivamente, nel frattempo, assegnata. Conseguentemente abbiamo immediatamente chiesto al ricevimento di spostare le consumazioni sulla nostra stanza e magari, la prossima volta, di essere informati per tempo, proprio per meglio evitare possibili imbarazzi e disservizi. Una laconica riassegnazione di stanze è stata la giustificazione che non ci ha consolato e che nei giorni a venire sarà accompagnata da una successiva e più precisa dichiarazione.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Certamente un inizio poco rilassante e non consono allo stupendo scenario che la struttura è in grado di offrire. Infatti, c’è sembrato di vivere in un piccolo paese marinaro Italiano. Il pensiero è andato subito alla vicina Sperlonga e alla non troppo lontana Capri. Ogni stanza della struttura è si è rivelata diversa dalle altre e il loro basso numero non permette di creare assembramento attorno alla piccola piscina o sugli scogli a mare. La parte più caratteristica è stato il cosiddetto “Villaggio dei Pescatori” posto proprio adiacente alla cala Rossa, dove insiste anche una spiaggia di ciottoli non di proprietà.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Lo scenario selvaggio è altresì stato reso ancora più caratteristico da uno scoglio, che visto dalla giusta prospettiva, dava l’idea di prendere le sembianze di una tuffatrice, ovvero, con uno sforzo ulteriore di fantasia, sembrava di vedere la Maga Circe che voleva entrare in mare, proprio per convincere l’amato Ulisse a non tornare verso Itaca e dalla sua fedele Penelope.

Forse il palazzo che abitava la Maga sarà stato, come lo scoglio per noi ora, una fantasia letteraria di Omero ma una suite in particolare ha attirato la nostra attenzione ed è quella che all’inizio della piazzetta è dotata di terrazzo, in pratica sulle onde, e di un caratteristico camino con la quinta del mare che ne fa un sicuro nido d’amore in periodi anche più freddi.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

La piscina non è grandissima ma è stata ben inserita nella macchia mediterranea che gli fa da sfondo su un intero lato. Qui sarebbe stato opportuno rendere più di livello i servizi igienici e in modo particolare la doccia che andava pulita meglio e alla quale sarebbe dovuta arrivare anche l’acqua fredda per usufruire di docce tiepide e non bollenti e/o veramente rapide.

I ragazzi del bar sono stati molto cortesi e, ogni giorno, sempre pronti ad allestire per tempo un pantagruelico buffet capace di offrire svariati antipasti, primi con crostacei e molluschi e secondi piatti con pesci di grande taglia. Sulla qualità non possiamo scrivere nulla perché le già programmate cene, non ci hanno consentito di approfittare di questa generosa offerta.

IMG_0925

Invece la colazione è stata servita all’ombra di un immenso Ficus che ha donato frescura a una piazza interna. Anche qui i camerieri sono stati gentilissimi e Tonino ha fatto dei cappuccini a regola d’arte che accompagnavano dei lievitati anch’essi ben eseguiti. Ha completato la struttura, una piscina di Talassoterapia, dove è possibile fare massaggi e vari trattamenti del corpo.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

La sera opera il ristorante con menù à la carte, dotato di una sala molto ambita per ricevimenti e cerimonie, la quale offre, forse, la migliore vista sul mare e sulle Isole Pontine.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Sono stati un tripudio di colore e altresì molto ben curati i giardini che costeggiano le scale che conducono alla piscina. Molto ben pulita la stanza, mentre la struttura e l’arredamento risentono un poco l’uso degli anni.

Hotel Punta Rossa San Felice Circeo LT Tel. +39 0773548085

From → Resort e vacanze

Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: